Indietro

Arrestato per peculato il sindaco Pd di Pescia

Oreste Giurlani è accusato di essersi appropriato di 570mila euro dell'Uncem quando ne era presidente. Indagini partite dall'esposto di Donzelli (FdI)

PESCIA — L'ex sindaco di Fabbriche di Vallico e adesso primo cittadino di Pescia Oreste Giurlani, è stato arrestato questa mattina dalla Guardia di Finanza e adesso si trova agli arresti domiciliari.

Giurlani è accusato di essersi impossessato di 570mila euro provenienti dalle casse dell'Uncem Toscana, l'Unione dei Comuni montani di cui è stato presidente dal 2005 al 2016. Secondo i riscontri delle Fiamme Gialle, Giurlani avrebbe trasferito i fondi dai conti correnti dell'ente a un altro conto a lui intestato.

I militari del comando provinciale della Finanza di Firenze hanno eseguito l'ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Firenze, Anna Donatella Liguori, su richiesta della Procura della Repubblica diretta da Giuseppe Creazzo. Le indagini sono partite da un esposto presentato alla Corte dei Conti dal consigliere regionale di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli.

Nel dettaglio, spiega la Guardia di Finanza, l'attuale sindaco si sarebbe ''autoliquidato'' una somma di 200mila euro senza alcuna giustificazione di spesa, e altri 233mila euro creando giustificazioni contabili fittizie, "ideologicamente false e soprattutto non pertinenti alla funzione pubblica svolta" si legge nella nota dei finanzieri. Tra queste, l'acquisto di numerosi cellulari, Ipad, e spese per il carburante gonfiate.

Inoltre avrebbe ricevuto dall'Uncem compensi per 143mila euro per consulenze da lui effettuate a seguito di incarichi autoconferiti, in relazione ai quali sono ancora in corso approfondimenti ispettivi.

Questa mattina sono state eseguite una serie di perquisizioni in uffici pubblici e residenze private di Giurlani, in provincia di Firenze e di Pistoia. Gli investigatori hanno acquisito materiale cartaceo e informatico.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it