Indietro

Il Comune salva il magazzino abusivo della chiesa

Il manufatto era stato dichiarato da demolire dal Corpo forestale dello Stato due anni fa. Delibera per regolarizzarla approvata in consiglio comunale

BAGNI DI LUCCA — Il consiglio comunale ha sanato la posizione di un manufatto costruito dalla cittadinanza in maniera abusiva nella frazione di Granaiola.

La vicenda risale a circa due anni fa, quando, dopo un’ispezione del Corpo forestale dello Stato, tale manufatto è stato dichiarato abusivo e sono iniziate le procedure per la sua demolizione. Una lunga vicenda, fatta di numerosi passaggi, ha fatto rilevare all’amministrazione comunale come questa sorta di ‘baracca’ avesse in realtà una funzione tutt’altro che irrilevante per la comunità di Granaiola

"Sappiamo – ha osservato il sindaco Massimo Betti – che attorno alla struttura vi è tutta un’attività della comunità e della chiesa. Stante questa situazione, abbiamo ritenuto che si tratti di una struttura che ha una forte valenza sociale e, pertanto, abbiamo deciso di prenderla in carico, ‘congelando’ la sua posizione al momento attuale. Quello di questo pomeriggio è l’ultimo atto formale che farà sì che lo stabile non venga abbattuto ma continui a mantenere la sua connotazione sociale per l’intera comunità".

La delibera con la quale si mette in salvo il magazzino della chiesa di San Nicola è stata approvata e ora si potrà procedere sulla strada della regolarizzazione della struttura.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it