Indietro

Tornato a nuovo vita il monumento a Papa Pio VII

Inaugurati la struttura e il busto del pontefice, rimessi completamente a nuovo. Le operazioni di restauro sono durate circa un mese

BORGO A MOZZANO — Il monumento a Papa Pio VII, nel quartiere Venezia, è tornato a splendere. Sabato 27 maggio, sono stati infatti inaugurati la struttura e il busto del pontefice, rimessi completamente a nuovo. Un intervento straordinario compiuto in tempi brevissimi: dopo la messa in sicurezza dell’opera iniziata un mese fa, sono stati effettuati i lavori di riqualificazione e restauro.

L’intervento, costato circa 5mila euro, è stato finanziato grazie al contributo di un privato, alle offerte raccolte durante le serate delle passate edizioni di Borgo è Bellezza, grazie alla cena organizzata la scorsa estate in località Venezia e con fondi comunali. Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti anche gli alunni della scuola media Papa Giovanni XXIII ai quali il sindaco Patrizio Andreuccetti si è rivolto direttamente: "L’insegnamento della storia ai ragazzi, soprattutto quella locale, ha un’importanza fondamentale. Restituisce il senso di appartenenza alla comunità e fa comprendere le nostre origini".

"L’inaugurazione del monumento a Papa Pio VII – ha proseguito il sindaco - ha un significato profondo. Tutti i cittadini di Borgo a Mozzano hanno partecipato al cammino di riqualificazione di un’opera che contribuisce ad arricchire ulteriormente il nostro territorio. Un monumento antico, posto proprio sulla strada che conduce centinaia di turisti al Ponte del Diavolo, e che racconta una pagina di storia del nostro comune: restituirlo alla comunità è una grande soddisfazione".

Il busto di Papa Pio VII fu fatto erigere nel 1814 dalla famiglia Giorgi, intima amica del pontefice. L’opera fu fatta costruire al momento della caduta di Napoleone: deposto l’Imperatore, infatti, il Papa poté tornare in Italia dall’esilio forzato in Francia. Anticamente posizionato al centro della strada, fu poi spostato per consentire una viabilità più scorrevole.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it