Indietro

Sicurezza stradale, 800mila euro dalla Regione

Il bando regionale prevede interventi che andranno in cantiere entro il 1 luglio. Lavori a Lucca, in Garfagnana e Versilia. Il dettaglio

FIRENZE — Andranno a beneficio di 59 enti in tutto il territorio regionale tra Comuni e Province, i circa 3,5 milioni del bando regionale per la sicurezza stradale pubblicato a fine 2016 e scaduto lo scorso 16 febbraio. 

Si tratta di progetti efficaci e velocemente cantierabili (entro il 1 luglio) che attivano investimenti per un valore complessivo di quasi 6 milioni di euro

"Obiettivo del bando - ha spiegato l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli - era quello di intervenire sui tratti stradali con maggiore incidentalità, per rendere ancora più sicura la viabilità in Toscana, anche attraverso piccoli interventi. Con queste risorse la Regione finanzierà percorsi pedonali, adeguamenti stradali, opere anche piccole ma necessarie per dare soluzione a delle criticità. Sono interventi che da soli i Comuni non sarebbero stati in grado di sostenere o che magari avrebbero rimandato in attesa di tempi più felici per le finanze pubbliche. La Toscana ha messo tra le proprie priorità la riduzione del numero degli incidenti stradali, delle vittime e dei feriti sulle strade. Stiamo tenendo fede a questo impegno e nonostante le ristrettezze delle risorse disponibili, siamo di nuovo al fianco dei sindaci per contribuire a migliorare il sistema viario della Toscana rendendolo più sicuro".

I circa 3,5 milioni di euro resi disponibili dalla Regione sono stati stanziati per il biennio 2017- 2018, in modo da impegnare i beneficiari a realizzare gli interventi subito e senza ritardi, iniziando i lavori già nel 2017 e terminandoli entro la fine del 2018.

Per quanto riguarda gli interventi in provincia di Lucca questo il dettaglio: Comune di Altopascio (destinati 75mila euro); Barga (80mila); Borgo a Mozzano (22.500); Camaiore (120mila); Capannori (75mila per intervento su strade provinciali e 120mila per intervento su tratti di strade regionali interni a centri abitati); Castelnuovo Garfagnana (75mila per intervento su strade provinciali e 120mila per intervento su tratti di strade regionali interni a centri abitati); Fabbriche di Vergemoli (34.350); amministrazione provinciale di Lucca (75mila); Montecarlo (24.680).

Ecco l'elenco dei beneficiari del co-finanziamento regionale nel resto della regione:
- nella Provincia di Arezzo: Comune di Bucine (destinati 37.500 euro); Castiglion Fibocchi (45.000); Castiglion Fiorentino (120.000); Cavriglia (75.000); Cortona (75.000); Foiano della Chiana (70.000); Pergine Valdarno (120.000) Pratovecchio-Stia (25.000); Sansepolcro (39.000);Subbano (120.000).
- nella Città metropolitana di Firenze: Comune di Bagno a Ripoli (destinati 37.500 euro); Figline e Incisa Val D'Arno (80.000); Fucecchio (72.500); Londa (10.000); Marradi (26.833); Pontassieve (75.000); Rignano sull'Arno (75.000); San Casciano Val di Pesa (17.500).
- nella provincia di Grosseto: Comune di Grosseto (destinati 75.000 euro).
- nella provincia di Livorno: Comune di Cecina (destinati 75.000 euro).
- nella provincia di Massa e Carrara: Comune di Carrara (destinati 75.000 euro).
- nella provincia di Pisa: Comune di Pontedera (destinati 75.000 euro); San Giuliano Terme (77.600); Santa Maria a Monte (50.000); Terricciola (120.000, intervento gestito da Provincia di Pisa).
- nella provincia di Pistoia: Comune di Lamporecchio (destinati 25.000 euro); Larciano (30.796); Montecatini Terme (43.150); Pescia (60.000); Pieve a Nievole (34.800).
- nella provincia di Prato: Comune di Cantagallo (destinati 40.000 euro); Prato (75.000); Vernio (120.000).
- nella provincia di Siena: Comune di Abbadia San Salvatore (destinati 12.950 euro); Asciano (25.250); Castelnuovo Berardenga (46.575); Chiusi (75.000); Colle Val D'Elsa (75.000); Montepulciano (75.000); Monteriggioni (75.000, intervento gestito da Provincia di Siena); San Gimignano (35.000, intervento gestito da Provincia di Siena); Siena (35.000); Sovicille (75.000); amministrazione provinciale di Siena (42.298).

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it