Indietro

Poste, riaperture progressive

Durante un incontro con Anci i rappresentanti di Poste hanno spiegato i motivi della chiusura temporanea di alcuni uffici

FIRENZE — Confronto tra Anci e Poste Italiane sulla riduzione dei servizi a causa dell'emergenza Covid, che aveva provocato le proteste di diversi Comuni, soprattutto i più piccoli e i montani. Poste ha assicurato che tutti gli uffici riapriranno.


"Poste  - sottolinea Anci in una nota- ha ribadito l'impegno a mantenere la presenza sul territorio, soprattutto nei piccoli Comuni: è stato assicurato che non è previsto nessun piano di riduzione degli uffici postali. Quando alla chiusura temporanea (parziale o totale) di alcuni uffici nei centri minori, i rappresentanti di Poste hanno spiegato che è stata dovuta a difficoltà logistiche legate al rispetto della normativa Covid; l'azienda sta seguendo un piano di riaperture progressive, che porteranno nel giro di qualche settimana alla riapertura di tutti gli uffici con orari e servizi in vigore nella pre-emergenza".

In rappresentanza di Anci hanno preso parte all'incontro il presidente e sindaco di Prato Matteo Biffoni, il sindaco di San Marcello-Piteglio Luca Marmo, la sindaca di Laterina-Pergine Valdarno Simona Neri, il sindaco di Sorano Pierandrea Vanni e Raffaella Mariani sindaca di San Romano in Garfagnana. Per Poste hanno partecipato i responsabili della Macro Area Centro Nord.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it