Indietro

Cave, proroga di un anno per i bacini

Approvate dal Consiglio regionale le disposizioni transitorie. La nuova scadenza fissata al 5 giugno 2019 non sarà ulteriormente prorogabile

FIRENZE — Via libera del Consiglio regionale alla proroga di un anno per l’approvazione dei piani attuativi dei bacini estrattivi delle Alpi Apuane (Pabe).

La proposta di legge, illustrata in aula dall’assessore all’ambiente Vincenzo Ceccarelli, è stata approvata all’unanimità dal Consiglio. La nuova scadenza è fissata al 5 giugno 2019 e non sarà prorogabile.

I piani attuativi sono strumenti previsti dalla legge urbanistica toscana del 2014 e dal Piano di indirizzo territoriale con valenza di piano paesaggistico per assicurare la pianificazione delle attività estrattive e garantire una programmazione che tenga conto sia del bacino estrattivo che del contesto paesaggistico di riferimento.

Per arrivare a modalità di elaborazione condivise, nell’ottobre 2017 la Regione ha istituito un tavolo tecnico con i Comuni del territorio. In quella sede le amministrazioni hanno espresso “forti criticità” sulle tempistiche anche in ragione delle peculiarità tecniche e degli oggettivi elementi di novità presenti. Da qui la richiesta di posticipare il termine di applicazione delle norme transitorie in base alle quali, e nelle more dell’approvazione dei Piani, sono consentiti gli ampliamenti delle attività estrattive.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it